14/03/08

Cambiare l'Italia.

I politici stanno infestando le nostre città con manifesti che annunciano il cambiamento dell'Italia. Quindi... se ne stanno andando?
Avranno capito che il problema dell'Italia sono proprio loro! Sono diventati come le erbacce. stanno digerendo la nostra economia. Stanno arraffando tutto. Tempo fa qualcuno annunciava che se il loro governo fosse caduto non si sarebbero mai più ripresentati e invece ancora sono li a candidarsi e a riciclarsi come ministri in altri ministeri, Come se fossero nati "imparati". Altri cambiano partito. Altri vanno in galera! Altri no! Altri temono d'andarci! Altri fanno le leggi per non andarci! Altri si raccomandano. Altri raccomandano. Altri appaltano. Altri prendono le ambulanze per non prendere i taxi. Altri vanno a vedere la partita in aereo, pagato da me e da te. Altri affittano le proprie case al proprio partito e si fanno assumere dal giornale del proprio partito, la cui direzione è affidata ad uno dei figli, risultando quindi anche giornalisti, facendosi finanziare una milionata di Euro per un giornale che non vende. Quando la finiranno? Ma capiranno che siamo stufi? Eppure hanno ancora la faccia di presentarsi e chiederti il voto. Ma chi dobbiamo votare? E perchè? Ancora le solite stesse facce che non fanno altro che danni!!!
Ci hanno affamati. Vogliono cambiare l'Italia? Vadano Via!!!!
"Ma loro non cambiano, loro. Non vogliono cambiare".

08/03/08

Imode su N70 e non solo.

E' possibile consultare le proprie email da cellulare in modo totalmente gratuito

Requisiti:

  • una scheda Wind dalla quale NON si vogliano più inviare e ricevere gli MMS;
  • un cellulare che:
1. permetta di impostare opzioni avanzate per il collegamento a internet;
2. abbia installati o permetta di installare un client email e un browser web.

I cellulari compatibili sono tutti quelli con sistema operativo Symbian (Nokia N70, Nokia 6600, Nokia 3650, Nokia 6630, Nokia 6680, ecc…);

oppure Motorola A835, Sony Ericsson K700i, Sony Ericsson T630 e tanti altri (anche quelli con Windows Mobile 2003). L’importante è che sia possibile settare parametri come indirizzo IP e DNS.

Quindi è possibile utilizzare il servizio I-mode anche su cellulare che non sono I-mode.

Purtroppo, se si vuole utilizzare l’Imode su un cellulare non Imode, non sarà possibile ricevere (e inviare?) MMS poichè i cellulari Imode li gestiscono in un modo particolare.

Attualmente, attivando l’Imode sulla propria scheda, si riceve in regalo la possibilità di inviare le email e navigare sui siti web gratuitamente per 30 giorni. La ricezione delle email invece sarà sempre gratuita. Dopo i primi 30 giorni l’invio di email costerà 1 centesimo a Kbyte.

La ricezione invece è gratuita.

Per qui vale la pena per avere la possibilità di essere raggiunti ovunque via e-mail.

Vi rimando comunque al sito: http://www.wind.it/it/promo/scheda117.phtml?sez=Imode

e per non prendermi troppe responsabilità: www.libero.it ; www.wind.it ; www.155.it;

informatevi su tariffe, costi e spese varie.

Ecco cosa fare per attivare l’Imode sulla propria scheda e sul proprio cellulare.

FASE1 - Attivazione GPRS
Abilitare il GPRS sulla scheda, se non è già abilitato, al seguente indirizzo (copia incolla):
http://telefonino.libero.it/portalemobile/attivagprs.phtml

FASE 2 - Attivazione IMODE
Attivare la modalità IMODE dall’area personale di www.155.it oppure inviando un SMS
al 4533 con scritto IMODE SI
ATTENZIONE: attivando l’Imode si disattiva la ricezione e l’invio degli MMS!

FASE 3 - Impostazioni della connessione GPRS
Le seguenti istruzioni si riferiscono alle impostazioni sul Nokia N70 ed alcune voci possono anche non essere necessarie per attivare Imode. Quindi se sul proprio cellulare manca qualcosa non allarmatevi.

Menù>Strumenti>Impostazioni>Connessione
Punti di accesso>Opzioni>Nuovo punto d’accesso> usare una delle due scelte e modificarle come di seguito:

Nome connessione: Imode
Tipo di trasporto dati: Dati a pacchetto
Nome punto di accesso: imode.wind
Nome utente: nessuno
Richiesta password: no
Password: nessuna
Autenticazione: protetta
Home Page: nessuna
Opzioni/Impostazioni avanzate
Tipo rete: ipv4
Indirizzo ip telefono: 192.168.144.200
Dns: (primario) 192.168.144.200
Indirizzo server proxy: 192.168.144.200
Numero porta proxy: 5080

FASE 4 - Impostazioni del browser
browser preinstallato oppure opera (Cercate un po')

Homepage: http://portal.imode.wind.it/gprs/mn/main.htm
Punto di accesso: Imode (il nome che avevamo dato al punto di accesso creato)
Enable proxy: On
HTTP proxy host: 192.168.144.200
HTTP proxy port: 5080
HTTP proxy port: 5080 (se disponibile nel browser)

FASE 5 - Impostazioni del client email
Punto di accesso: Imode (il nome che avevamo dato al punto di accesso creato)
Server in entrata: 192.168.144.220
Porta in arrivo: 110
Cass. Postale: inserire il proprio indirizzo di posta
Password: inserire la propria password
Server in uscita: 192.168.144.220
Porta in uscita: 25
Indirizzo e-mail: inserire il proprio indirizzo di posta

Per impostare un indirizzo email già esistente come indirizzo associato al numero Imode si deve accedere alle opzioni di posta elettronica del portale Imode (direttamente dal browser del proprio cellulare) e inserire i dati di un indirizzo di Libero già esistente.
Il codice PIN dell’Imode, se richiesto e non cambiato, è 0000.


Vi consiglio di crearlo da una connessione internet fissa.

Non cominciate ad inviare e-mail e fare i miracolosi con l'impostazione e-mail appena fatta, tipo fare foto e inviarle per posta elettronica. Potreste vedervi succhiare i vostri bei soldi!!!

Aspettate il messaggio di conferma di attivazione del Servizio Imode.

Poi e solo poi potete fare tutto quello che l'Imode permette.


Poi, tanto perchè ci siamo:


SECRET SMS
Secret SMS è un servizio che ti permette di inviare SMS anonimi, senza far comparire il tuo numero di telefono.
Digita all'inizio del testo del SMS *k[spazio]k#s[spazio] seguito dal testo del messaggio che vuoi inviare.
Esempio: *K[spazio]K#s sei irresistibile!

NICKNAME SMS
è un servizio che ti permette di inviare un SMS con il tuo nickname al posto del numero di telefonino. Digita sul tuo telefonino *K[spazio]K# ed inserisci il tuo nickname seguito da uno spazio e poi scrivi il testo del messaggio. Esempio: *K[spazio]K#tarzan vuoi essere la mia Jane?
Il destinatario del Secret o Nickname SMS potrà rispondere inviando un SMS al numero che compare nel campo MITTENTE.

Con Secret e Nickname SMS il costo di invio o di risposta di ogni SMS è pari a 15 Eurocent (iva inclusa).
Attenzione: il costo del messaggio è pari al costo previsto dal proprio piano tariffario. Il nickname deve essere non più lungo di 9 caratteri e di tipo alfanumerico.
Se sei un cliente Wind, prepagato o in abbonamento, puoi inviare e ricevere Secret SMS e Nickname SMS qualunque sia il tuo piano tariffario, senza dover richiedere nessuna forma di attivazione e/o abilitazione.
Puoi inviare Secret SMS e Nickname SMS a tutti i clienti Wind, Tim, Vodafone e 3.
Solo se sei cliente Wind puoi chiedere l'inibizione alla ricezione di messaggi Secret o Nickname SMS chiamando gratuitamente il 155; la richiesta di disattivazione al 155 è gratuita.

Se invii un Secret o Nickname SMS ad un cliente che ne abbia disabilitato la ricezione, riceverai un SMS che ti comunicherà l'impossibilità di recapito di tali SMS al destinatario.
E' possibile riabilitare il servizio di ricezione di Secret o Nickname SMS inviando un SMS al numero 4533 rispettivamente con testo "sms secret si" o "sms nick si".
La richiesta di riattivazione prevede un costo di 2 euro (iva inclusa).
Gli SMS Secret potranno essere inviati anche con la stringa *s# seguita dal testo del SMS; in questo caso però non sarà possibile rispondere al messaggio

vedi: http://telefonino.libero.it/sms/secret_sms.phtml

Tutti i diritti sono riservati ai proprietari dei marchi e loghi e dei servizi trattati in questo articolo.

06/03/08

Sicurezza sul lavoro. Presi provvedimenti.

Palermo
Agente indossa mascherina contro gas, punito


PALERMO - Per evitare di respirare il gas di scarico dei mezzi in uscita dalla nave proveniente da Tunisi durante i controlli contro gli ingressi di clandestini, un poliziotto in servizio nel porto di Palermo ha indossato una mascherina acquistata con soldi propri ma si è visto notificare dal suo dirigente della frontiera marittima un provvedimento disciplinare "per difformità nell'uso di uniforme". Lo rivela il Silp, il sindacato di polizia della Cgil che contesta il provvedimento disciplinare. "In un triste momento in cui si piange per l'ennesima tragedia sui luoghi di lavoro e le più alte cariche dello Stato sollecitano soluzioni -si legge in una nota della segreteria provinciale del Silp per la Cgil - è inspiegabile e imbarazzante il comportamento del dirigente del locale ufficio di polizia di frontiera marittima che invece di assolvere ai propri obblighi quale datore di lavoro dotando il personale di idonei dispositivi di protezione individuale, avvia un procedimento disciplinare nei confronti di quel lavoratore che ha ritenuto doveroso salvaguardare la propria salute".

06/03/2008
da: http://www.lasiciliaweb.it/index.php?id=2580&template=lasiciliaweb


Ormai siamo abituati a vedere di tutto e a sentire le cose più strane, ma che un lavoratore venga punito perché tutela la propria salute è davvero incredibile, soprattutto in questo periodo nel quale gli operai muoiono per il loro lavoro. Credo che debba essere punito colui che ha emesso il provvedimento disciplinare nei confronti dell'agente di polizia. Gli agenti di pubblica sicurezza sono pagati una miseria per rischiare la propria vita e se non li ammazza la malavita deve ammazzarli il cancro? Questo è davvero troppo.

Risolto il problema del precariato. Eliminare i precari.

"A rischio diritto allo studio"
E' l'allarme sul futuro della scuola in Sicilia lanciato oggi dai sindacati. Per il prossimo anno scolastico "si prevede il taglio di 1.727 posti di insegnante"



PALERMO - Per il prossimo anno scolastico in Sicilia si prevede il taglio di 1.727 posti di insegnante, un numero che potrebbe anche crescere. Ne dà notizia la Cgil dopo averlo appreso dalla direzione regionale della pubblica istruzione.

"Tagli incoerenti e incomprensibili", per Flc-Cgil, Cisl-Scuola, Uila-scuola e Scals-Confsal che annunciano iniziative per contrastare queste decisioni.

"Anche a volere ritenere realistiche le stime ministeriali sul decremento della popolazione scolastica (meno 9.337) - scrivono i sindacati in una nota - ma tali non sono e se ne hanno già i segni ad esempio nella scuola elementare, non si capisce un taglio così consistente visto che l'anno scorso furono tagliati 1.129 posti a fronte di un calo stimato di 9.892 alunni rivelatosi poi sovradimensionato".

I sindacati giudicano l'operazione "un attacco alla scuola che si tradurrà in classi sempre più affollate, in contrasto alle leggi, e persino nella soppressione del servizio scolastico in piccole realtà montane e nelle isole minori".

"È a rischio il diritto allo studio - aggiungono i sindacati - in una realtà che ha già elevati tassi di dispersione scolastica e di abbandoni e che ha registrato negli ultimi anni già il taglio di 6.000 posti di docenti".
06/03/2008
da http://www.lasiciliaweb.it/index.php?id=2581&template=lasiciliaweb

In effetti per eliminare il problema del precariato è proprio una soluzione radicale.


Adesso gli operai si fanno usare! Elezioni 2008.

Stanno usando gli scampati alle tragedie sul lavoro per farsi pubblicità e prendere voti. Il problema è che i superstiti delle tragedie assecondano i disperati del voto che non si vergognano di raccattare i voti che vengono dal dolore. I politici, o meglio i famosi politici, dovrebbero ormai ammainare la bandiera e tornarsene a casa per lasciare il posto a chi davvero conosce cosa vuol dire stare nel mondo, nelle fabbriche, nelle scuole, in una azienda, fare la spesa, far crescere i figli. I "politici" queste cose non le conoscono. Loro usano quello che sono per comprare palazzi, affittare a se stessi le sedi dei partiti politici, affidare a se stessi la redazione dei giornalini e prendere il finanziamento dello Stato. I cittadini pagano le tasse per le elezioni politiche e le campagne politiche dei ricchi politici. Chiedo scusa per il ripetersi delle parole. Ma ormai è un continuo ripetersi di abusi e vergogne. Certo da quello che dico sono esclusi i politici onesti. :-P
Chi dobbiamo votare? quando ci sarà un partito di operai fatto da operai, non contaminato da politici e sindacalisti, saprò chi votare.
Che Dio ce la mandi buona.

04/03/08

Allunaggio


video

Previsione scossa di terremoto.


Si prevede una scossa di terremoto del 6°-7° grado della scala Richter nei prossimi 3 giorni. Se la scossa non dovesse verificarsi entro i primi 3 giorni da oggi si prevede che essa possa avvenire entro i prossimi 25 giorni, ma con effetti devastanti e vittime. Non è ancora conosciuto l'epicentro del sisma, che quindi potrà manifestarsi in qualsiasi punto del globo terrestre. Si afferma solo che esso sarà avvertito sicuramente anche sulla terra ferma con probabili danni alle cose e alle persone. La notizia non ha riscontri scientifici (questo vuole tranquillizzare i più timorosi e ansiosi) e viene data per provare la possibilità di previsione dei terremoti con metodi non convenzionali.

Come nascono le dune a Gela. Smaltire la plastica no?

ti fai del male - Celentano

Archivio blog

Provino imbarazzante... ed elettricista zuzzurellone

Post più popolari